Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità.

Cliccando si "Accetto" ne autorizzi l'uso.

ROMA - A soli 60 anni si è spento improvvisamente l'ex cestista Marco Solfrini. Nato a Brescia nel 1958, Solfrini ha mosso i suoi primi passi sul parquet con il Basket Brescia per poi passare, nel 1982, alla Virtus Roma, club a cui sono legati quasi tutti i successi di Solfrini: in quattro anni trascorsi in giallorosso e sotto la guida di Valerio Bianchini, infatti, Solfrini ha conquistato Scudetto, Coppa dei Campioni, Coppa Intercontinentale e Coppa Korac. Successivamente poi, l'ala piccola lombarda ha vestito anche le casacche di Udine, Fabriano e Siena. 

NAZIONALE - Il nome di Marco Solfrini resterà però per sempre e indissolubilmente legato anche alla casacca della Nazionale azzurra con cui giocò 68 partite siglando 353 punti  ma soprattutto mettendosi al collo la medaglia d'Argento dei Giochi Olimpici disputati a Mosca nel 1980 dove l'Italia guidata dal commissario tecnico Sandro Gamba si arrese soltanto al cospetto della corazzata jugoslava.