Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità.

Cliccando si "Accetto" ne autorizzi l'uso.

Il terzo turno dei quarti di EuroLeague ha consegnato il primo verdetto. Il Real Madrid, vincendo all’OAKA di Atene contro il Panathinaikos per 82-89, ottiene il punto del 3-0 ed è la prima a qualificarsi per le Final Four di Vitoria. Una sfida, quella giocata nel catino ateniese, molto combattuta ed equilibrata almeno per tre quarti (58-58 al 30′). Negli ultimi 10′ si scatenano i Blancos, che realizzano 31 punti, trascinati da un Facundo Campazzo MVP di serata (16+10 assist), ben supportato da Rudy Fernandez (16) e da Anthony Randolph (14). Alla squadra di coach Pitino, invece, non bastano Nick Calathes (17+7 assist e 6/16 al tiro) e Matt Lojeski (16).

La due giorni appena trascorsa ha visto un ‘cappotto’ da parte delle formazioni impegnate in trasferta. Oltre al Real, sorridono lontano da casa anche le due turche, Fenerbahçe ed Efes Istanbul, e il CSKA Mosca. La squadra di coach Obradovic, nel meraviglioso scenario della Zalgirio Arena, sconfigge i padroni di casa dello Zalgiris Kaunas con il punteggio di 57-66, concedendone appena 23 agli avversari nel secondo tempo. Una vittoria firmata in particolare da Marko Guduric (17), mentre ai padroni di casa non basta Nate Wolters (15), unico in doppia cifra nella compagine di coach Jasikevicius.

Al Palau Blaugrana, invece, il Barcellona viene letteralmente spazzato via dai ragazzi di coach Ataman, come spiega meglio di mille parole il 68-102 finale. L’Efes, guidato da uno scintillante Shane Larkin (30 e 11/12 al tiro), chiude il primo tempo sul +13 (39-52), per poi prendere definitivamente il largo con un terzo periodo da 18-32 di parziale. Nel Barça il top-scorer è Adam Hanga (13).

Vittoria fondamentale anche per il CSKA di coach Itoudis, che espugna il parquet della Fernando Buesa Arena di Vitoria, l’impianto dove si giocheranno le Final Four. Contro il Baskonia, i russi partono meglio (18-28 al 10′), toccano il +13 in avvio di secondo quarto, salvo poi subire il progressivo ritorno degli avversari, guidati in particolare da Vincent Poirier (19+15 rimbalzi). I padroni di casa, dopo il -3 di fine terzo periodo (59-62), operano aggancio e sorpasso nei primi istanti di quarto periodo (65-62 dopo 55″ di gioco). La reazione russa è immediata, e porta la firma di un sontuoso Nando De Colo (28+5 assist, con 9/15 al tiro), che guida i suoi sul +8 (71-79 a 2’13” dalla fine) e, quindi, al +7 con cui termina la partita (77-84).

EUROLEAGUE 2018/19 QUARTI DI FINALE

ZALGIRIS KAUNAS (LTU) – FENERBAHCE (TUR) 57-66 (1-2)

FC BARCELONA LASSA (SPA) – ANADOLU EFES ISTANBUL (TUR) 68-102 (1-2)

PANATHINAIKOS (GRE) – REAL MADRID (SPA) 82-89 (0-3)**

KIROLBET BASKONIA VITORIA-GASTEIZ (SPA) – CSKA MOSCA (RUS) 77-84 (1-2)

*Tra parentesi, la situazione delle varie serie.

**Il Real Madrid si aggiudica la serie.