Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità.

Cliccando si "Accetto" ne autorizzi l'uso.

Questa l'opinione di Alberto Mattioli, dirigente trevigliese e storico capodelegazione dell'Italia di basket negli anni di Recalcati e fin dal 1996: «Ho portato Carlo in Nazionale e l'ho sempre difeso a oltranza, ma se l'intenzione dell'attuale Federazione era di sostituirlo forse bisognava farlo prima, senza che le cose si trascinassero così.

 

La tempistica è stata sbagliata». Sul successore: «La mia prima scelta sarebbe Pino Sacripanti (coach del Caserta di serie A, ndr): è il miglior tecnico italiano disponibile e ha già esperienza di Nazionali (da quattro anni allena la U20 azzurra). Sa come muoversi e come programmare una selezione. Ma anche Pianigiani è un'idea bellissima».

Fonte: L'Eco di Bergamo