Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità.

Cliccando si "Accetto" ne autorizzi l'uso.

In attesa della doppia sfida di qualificazione agli Europei 2011 in programma il prossimo agosto, Italia e Finlandia, attraverso le loro Federazioni, danno vita ad un costruttivo rapporto di collaborazione.

Maurizio Cremonini, tecnico federale Fip, si è recato in Finlandia gli scorsi 8, 9 e 10 gennaio per tenere un seminario sul Minibasket ad una platea di 150 coach finnici. Tre giorni di lezioni teoriche e pratiche riguardanti ragazzi al di sotto dei 12 anni.

“In Finlandia non hanno tecnici specializzati per il Minibasket – spiega lo stesso Maurizio Cremonini – e a me hanno chiesto di tenere tre lezioni sull’idea italiana del Minibasket. Quello che ho proposto ai tecnici finlandesi è stata l’idea di coinvolgere fortemente l’attività cognitiva durante il gioco. Unire il pensiero e l’azione. A questo proposito ho mostrato loro, con l’aiuto di minicestisti locali, giochi e attività coerenti con questa nostra visione. E’ stata un’esperienza molto gratificante anche se comunque faticosa perché per sviscerare a fondo certi argomenti in una lingua non propria può non essere semplice”.

Un segnale tangibile di come la Federazione Italiana Pallacanestro, con serietà, riesca a far scuola portando in giro per l’Europa la competenza e lo studio appassionato dei tecnici federali.
“L’invito a questo Clinic – precisa Cremonini – nasce dalla mia partecipazione al Clinic di Salò dello scorso anno, al quale partecipò anche il Vice Presidente della Commissione Giovanile di Fiba Europe, il finlandese Jouko Vuolle. Da li è nato tutto”.

Così Martti Livonen, coach ed educatore in Finlandia: “E’ stato un grande onore vedere un vero coach di basket professionista al lavoro con i bambini. I ragazzi non hanno imparato solamente i fondamentali del gioco, ma anche come giocare in modo sicuro e formativo. Ci auguriamo che torni anche il prossimo anno”.

Ufficio Stampa Fip