Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità.

Cliccando si "Accetto" ne autorizzi l'uso.

Varese – Al PalaWhirlpool di Varese la Cimberio Varese batte Canadian Solar Bologna 91-81. Primo tempo ben condotto dalla Cimberio, che ha difeso bene e attaccato con intelligenza:

nella ripresa Bologna ha provato a rientrare, riuscendo anche ad andare in vantaggio (50-52 al 25’). Decisiva la prova di Righetti (21): sono stati i suoi canestri spingere di nuovo indietro gli ospiti; come dichiarato da Lardo a fine partita, le assenze nel roster della Virtus hanno caratterizzato molto le rotazioni dei suoi, con Amoroso (25) e Kemp (26) costretti agli straordinari.

Bella vittoria per Varese, che ancora una volta vince soprattutto grazie al collettivo, in una partita dove Thomas ha fatto molta fatica.



Reduce dalla pessima prova di Cremona, la Cimberio trova sulla sua strada una Virtus incerottata: fermi ai box Sanikidze e Winston. Quintetti: Recalcati schiera Goss, Thomas, Kangur, Galanda e Fajardo; per Lardo in campo Poeta, Koponen, Kemp, Amoroso e Martinoni.


 

 

Il mezzogiorno cestistico porta (ancora una volta) poca gente al palazzetto, la partita inizia in un clima soporifero: è una fiammata di Kangur a scaldare l’ambiente, 7 punti filati dell’estone valgono il 11-4 al 3’. Bologna risponde con Amoroso: la sua striscia si ferma a 9 punti consecutivi. Recalcati anticipa Lardo e schiera i suoi a zona 2-3, ma Homan è bravo a trovare spazio in area. Alla prima sirena, Varese conduce 25-20.



Bologna senza spunti particolari tiene a portata di mano la Cimberio: la panchina corta costringe Lardo a ruotare da subito i suoi giovani (in campo Parzenski). Due triple di Righetti e Rannikko portano Varese al massimo vantaggio (+8, 31-23): l’attacco ospite è in mano a Kemp, ma è ancora un missile di Rannikko a dar fiato ai biancorossi. Due liberi di Galanda fissano il +10 (38-28 al 14’): Varese difende bene e l’attacco Virtus va in crisi: solo Poeta prima e Amoroso poi, trovano punti importanti. Si va all’intervallo lungo sul 48-38 per Varese.



Pessima partenza per Varese che per 3’ resta a guardare Kemp che da solo cerca di riportare i suoi in partita (7 punti): la tripla di Amoroso vale il pareggio (50-50 al 24’). Koponen dalla lunetta trova il primo vantaggio ospite di giornata: un terribile parziale di 14-2, viene stoppato da tre triple di Righetti (59-57 al 27’). Al 30’, la tripla di Kemp (10 punti nel quarto), vale il 64-61.



Lo 0/7 di Thomas (0/6 da tre) pesa sull’economia dell’attacco Cimberio: è Slay (2+1) a tentare l’allungo (67-61 al 32’); Kemp segna canestri difficili, ma è ancora Righetti a levare la castagne dal fuoco (72-68 al 34’). Nel momento di maggior difficoltà Goss prende per mano i suoi: nel parziale di 9-0 sono sei i punti del play biancorosso (78-68 al 36’); Amoroso riapre i giochi con 5 punti filati (80-75), due liberi di Slay portano Varese avanti di 6 a 1’08” dalla fine (85-79), Kemp perde un pallone che lancia Goss in contropiede, ma la rimessa biancorossa non va a buon fine. Dalla lunetta Koponen (85-81), Righetti (87-81): Koponen prima e Poeta poi, deragliano in area Cimberio; ironia della sorte, è il primo (ed unico) punto di Thomas a mettere la parola fine.Vince Varese 91-81.





Cimberio Varese

Demartini ne, Goss 14, Mian ne, Rannikko 12, Antonelli ne, Righetti 21, Galanda 4, Thomas 1, Kangur 7, Cotani ne, Fajardo 13, Slay 19.



Candian Solar Bologna

Koponen 13, Poeta 5, Moraschini, Homan 10, Martinoni 2, Gailius, Gaddefors ne, Donati ne, Parzenski, Kemp 25, Amoroso 26, Galeotti ne.



MVP: Righetti (21 punti, 2/3 da due, 5/8 da tre, 2/2 tl, 20 valutazione)



Parziali: 25-20; 23-18; 16-23; 27-20

Arbitri: Sahin, Mattioli e Aronne.

Note: 3.107 spettatori per € 48.752,00.



T3: 11/27 (41%) Varese; 9/22 (41%) Bologna

T2: 18/32 (56%) Varese; 17/34 (50%)Bologna

TL: 22/27 (81%) Varese; 20/25 (80%)Bologna

Rimbalzi: 31 (Slay 13); Varese; 33 (Homan 8) Bologna

Assist: 13 (Thomas 6) Varese; 10 (Koponen 4) Bologna