Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità.

Cliccando si "Accetto" ne autorizzi l'uso.

IN ATTESA di un nuovo colpo di Milano (si parla di Jonas Jerebko anche se l’obiettivo numero uno rimane Pape Sow) è Cantù a fare un altro passo in avanti verso la costruzione di una squadra che come ha detto Trinchieri "proverà a rubare il quarto posto nel girone A di Euroleague".

Ad una base solidissima con le conferme di Leunen, Mazzarino, Micov e Marchoisvili, ieri la Pallacanestro Cantù ha aggiunto l’esterno statunitense David Lighty, uscito la scorsa estate da Ohio State dove ha chiuso l’esperienza nel college con 9,2 punti di media, giocando nel 2006/07 una finale Ncaa persa contro Florida.

Ma la prima avversaria in ordine cronologico, a meno di coincidenze clamorose nel calendario della Lega Basket, sarà l’Unics Kazan nella lunghissima trasferta con cui la Montepaschi esordirà in Euroleague a metà ottobre.

Lunghissima e difficilissima vista la qualità del mercato dei russi che dopo aver confermato Terrell Leday ha ingaggiato il centro Natahan Jaway dal Partizan (affrontato dalla Montepaschi nei Top 16) ed il play Marcus Williams, scelto col 22 nel 2006 dai New Jersey Nets.