Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità.

Cliccando si "Accetto" ne autorizzi l'uso.

Dopo aver rimediato a Istanbul la sesta sconfitta consecutiva tra campionato e Eurolega, ieri l'Olimpia Milano ha ufficializzato l'ingaggio del play americano di nascita, ma in possesso di passaporto bosniaco Ernest Jr Bremer, che in questa stagione stava giocando a Novgorod. Oggi si saprà se Bremer sarà o no in campo domenica contro la Vuelle.

Intanto coach Dalmonte nel consueto incontro con la stampa, in merito ai prossimi avversari della sua Scavolini Siviglia dice. “Devo dire che parlare di Milano mi risulta complicato, perchè non posso omettere la forza, la qualità, l'esperienza e il peso specifico dei giocatori deldella Ea7. La forza dell'Olimpia non si discute e può succedere che una squadra costruita con i massimi sistemi economici, possa avere un momento di ricerca degli equilibri. Può succedere che con un grandissimo allenatore come Sergio Scariolo e tanti bravi giocatori, ci sia comunque bisogno di tempo per trovare la formula migliore. Milano in questo momento sta cercando degli equilibri nuovi, visto che sono partiti a inizio campionato con Gallinari e Hairston e oggi nessuno dei due fa parte di questa squadra. Ai nostri prossimi avversari, stanno anche succedendo che tante piccole cose, necessitano di più tempo rispetto a quello preventivato. L'Ea7 – continua coach Luca Dalmonte - è coperta in ogni ruolo e ha giocatori di forza e livello e solo il tempo darà loro la possibilità di giocare secondo quelle che erano le loro previsioni, ma speriamo che questo tempo sia posticipato di una settimana. Sappiamo che Milano è una squadra ferita e secondo me sta riprendendo la strada giusta, dopo averla persa qualche settimana fa. A sostenere questo mio pensiero, ci sono le partite giocate a Varese e a Istanbul”.

Infine la gara in programma domenica 18 marzo ad Avellino contro la Sidigas, su richiesta della società irpina è stata anticipata a sabato 17 alle 20,30.
venerdì, 27 gennaio 2012
MIRKO FACENDA