Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità.

Cliccando si "Accetto" ne autorizzi l'uso.

10° giornata: Cantù si prende il derby, Caserta è super! Il trio in testa non frena

Grissin Bon Reggio Emilia - Vanoli Cremona 93-75

Tutto facile per Reggio Emilia, che continua a difendere il Pala Bigi, ancora inviolato sia in campionato che in Eurochallenge. La serata, per gli emiliani, si mette subito bene, James White (20 punti e 6 rimbalzi) e Troy Bell (24 punti) sono ispirati, Greg Brunner (14 punti e 6 rimbalzi) fa il resto, mentre alla Vanoli non basta la scossa del cambio d'allenatore, gli unici che ci provano sono Sime Spralja (20 punti e 7 rimbalzi) e Jason Rich (15 punti e 6 rimbalzi).

Sutor Montegranaro - Banco di Sardegna Sassari 69-88

Senza sosta la folle corsa di Sassari, che sbanca Porto San Giorgio ed inanella l'11° vittoria di fila tra campionato ed Eurocup. L'assenza di Travis Diener non si sente per niente, Drake Diener (18 punti, 7 assist e 4 rimbalzi), Omar Thomas (18 punti e 6 rimbalzi) e Brian Sacchetti (14 punti con 4/5 nelle triple) fanno viaggiare i sardi, con i marchigiani che si aggrappano al solo Josh Mayo (16 punti e 3 assist), gli altri tirano tanto e male.

Cimberio Varese - Acqua Vitasnella Cantù 77-82

Importantissimo successo di Cantù che, dopo aver inseguito per 38 minuti, riesce a ribaltare la sfida e a vincere il derby con Varese, inguaiando, ulteriormente, la già poco facile situazione della Cimberio. Il trionfo dei brianzoli è, totalmente, made in Italy, con Pietro Aradori (19 punti e 6 rimbalzi) e Marco Cusin (16 punti, 6 rimbalzi e 3 stoppate) assoluti protagonisti, mentre Joe Ragland (14 punti, 5 assist e 5 rimbalzi) fa da ottimo supporto. I padroni di casa, sonoramente contestati dal pubblico amico, con Fabrizio Frates appeso ad un filo, si affidano a Keydren Clark (16 punti e 5 assist), Adrian Banks (14 punti e 4 rimbalzi) ed Ebi Ere (15 punti e 4 rimbalzi), ma nel finale sarebbe servito ben altro.

Enel Brindisi - Giorgio Tesi Group Pistoia 68-60

Soffre più del dovuto, ma riesce a vincere Brindisi, che ritrova subito la retta via dopo la sconfitta di Bologna. Per i pugliesi decisive le affermazioni di Michael Snaer (13 punti, 5 rimbalzi e 3 assist) e Ron Lewis (18 punti e 4 rimbalzi), i toscani provano il colpo, ma devono arrendersi nonostante un positivo Ed Daniel (14 punti, 6 rimbalzi e 2 stoppate), il 38% dal campo pesa troppo sull'economia della gara.

Pasta Reggia Caserta - Granarolo Bologna 65-57

Successo fondamentale per Caserta, sotto gli occhi della console americana Colombia Barrosse. Una vittoria di cuore, di squadra, arrivata contro un avversario importante e che permette, ai casertani, di allungare sulla zona rossa, oltre ad agganciare squadre come Varese ed Avellino, partite con ben altre ambizioni rispetto ai bianconeri. Cameron Moore (20 punti e 8 rimbalzi), Jeff Brooks (13 punti, 6 rimbalzi e 3 recuperi) e Chris Roberts (15 punti, 4 rimbalzi e 3 assist) si ergono a protagonisti, serataccia la tiro per i felsinei, la reazione la abbozzano Viktor Gaddefors (11 punti e 4 rimbalzi) e Matt Walsh (14 punti e 11 rimbalzi), ma non basta, esulta Caserta.

Umana Venezia - Sidigas Avellino 84-69

Prosegue il buon momento di Venezia, in netta ripresa da quando, a sedere in panchina, è Zare Markovski. La 4° vittoria nelle ultime 5 partite arriva grazie alle ottime prove di Hrvoje Peric (14 punti, 5 rimbalzi e 3 stoppate), Luca Vitali (13 punti, 8 assist e 5 rimbalzi) ed Andre Smith (19 punti e 4 rimbalzi), Avellino si arrende ancora, nonostante un Will Thomas (23 punti) mai domo ed il rientrante Taquan Dean (13 punti, 5 rimbalzi, 3 assist e 3 recuperi).

Montepaschi Siena - Acea Roma 82-70

Il trio in testa è completato da Siena che, nel posticipo delle 20:30, batte Roma e resta agganciata a Brindisi e Sassari. Nonostante un Daniel Hackett ancora in borghese (preservato per la super sfida, d'Eurolega, di giovedì contro Malaga, autentico spareggio per l'accesso alle Top 16), i toscani trovano un David Cournooh (21 punti, 4 rimbalzi e 5 triple a bersaglio) in stato di grazia, ben supportato da Othello Hunter (13 punti e 12 rimbalzi) ed Erick Green (14 punti), mentre i capitolini restano con le pive nel sacco, nonostante l'immancabile apporto di Phil Goss (22 punti), Quinton Hosley (16 punti, 6 rimbalzi e 4 assist) e Trevor Mbakwe (11 punti, 12 rimbalzi e 3 stoppate).

Victor Libertas Pesaro - EA7 Emporio Armani Milano 73-94

Tutto facile per Milano che passa, senza grossi problemi, a Pesaro. Meneghini che la chiudono nel terzo periodo, sugli scudi Keith Langford (25 punti), Alessandro Gentile (16 punti) e David Moss (12 punti), marchigiani in crisi totale, 9° sconfitta di fila, le prestazioni di Oderah Anosike (15 punti e 17 rimbalzi), Marc Trasolini (15 punti e 6 rimbalzi) ed Elston Turner (17 punti) sono ottime come sempre, ma non bastano se attorno c'è il nulla.


Francesco Padula