Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità.

Cliccando si "Accetto" ne autorizzi l'uso.

da sito ufficiale Reyer Venezia:

Anche la matematica ora dice che l’Umana Reyer non disputerà i playoff ma gli orogranata escono comunque dal campo tra gli applausi del pubblico del Taliercio per la vittoria contro i freschi campioni dell’Eurochallenge della Grissin Bon Reggio Reggio Emilia.

A sorpresa l’escluso della partita è Donell Taylor, ex di turno, mentre è fuori Della Valle per gli ospiti. L’Umana parte con Vitali, Vujacic, Akele, Smith e Crosariol. Dopo 2′ è 6-2 per gli orogranata. Non entrano le triple ai ragazzi di Markovski e Reggio ne approfitta per ribaltare con White (8-10 al 5′). Tripla di Vujacic, rubata e appoggio di Vujacic, penetrazione di Linhart (15-10 Umana) valgono il break di 7-0 a 3’20″ dalla prima sirena. Dopo un minuto torna in campo Guido Rosselli dopo l’assenza per l’intervento alla schiena. Il primo quarto finisce sul 17-14.

Una tripla di Kaukenas apre il secondo periodo (17-17) ma replica subito Johnson. Anche Peric realizza la tripla ed è 23-19 al 12′. Anche Linhart realizza dall’arco e l’Umana torna a + 5 (26-21). Quando Peric realizza la sua seconda bomba il punteggio recita 29-23. Break di 5-0 per Reggio con tripla di Kaukenas. Poi è Peric a rendersi protagonista firmando il 35-28 per l’Umana a 4’30″ dall’intervallo. Il 17esimo punto del croato è ancora una tripla e vale il 40-33. E’ invece Vujacic a realizza il 45-35 a 1 minuto dall’intervallo lungo, poi due liberi dello sloveno quasi sulla sirena valgono il +11 sul quale si va negli spogliatoi.

E’ ancora Peric a realizzare in apertura di terza frazione e a portare l’Umana sul +13 oltre a deliziare il pubblico con un assist dietro la schiena per Crosariol. Si accende un bel duello tra Vujacic e Kaukenas che viene anche sanzionato con fallo tecnico. Ancora Peric protagonista: è lui a firmare il 60-45 al 24′ e a costringere Reggio Emilia al time out. Bell prova subito ad accorciare con una tripla, replica con due bombe Vitali per il 66-50. A 1′ dalla terza sirena Reggio torna però a -10 (69-59). Poi White realizza il 69-61 sul quale è costretto ad uscire per un risentimento (rientrerà dopo pochi minuti). Si arriva alla terza sirena sul 71-61 grazie ai due liberi trasformati da Smith.

Il divario non cambia nei primi minuti dell’ultima frazione. L’Umana conduce 82-70 6′ alla fine. Poi si mette in luce Magro con 6 punti e buoni rimbalzi d’attacco, assieme a Linhart. L’Umana sale così a +14 (84-70 a 5′ alla fine. A 3′ dal termine Smith realizza il 90-74. I minuti però passano e il divario anzichè allargarsi si restringe. A 1’35″ dalla fine Cinciarini realizza la tripla del 90-81. Reggio risale a -4 a 24″ dalla fine e ricorre al fallo sistematico. Vujacic fa due su due, Smith altrettanto e Vitali in contropiede tocca quota 100 e chiude i conti. Alla fine solo applausi per gli orogranata, sostenuti per tutta la durata dell’incontro dal pubblico del Taliercio, nonostante con questo risultato svaniscano le residue speranze di playoff.