Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità.

Cliccando si "Accetto" ne autorizzi l'uso.

Non c’è pace per la Pallacanestro Cantù. Sebbene nella giornata di ieri la Federazione Italiana Pallacanestro, tramite un comunicato ufficiale, aveva dato il via libera alla promozione di Nicola Brienza a head coach, anche senza pagare i lodi pendenti, pochi minuti fa è arrivata la doccia fredda, firmata Lega. Questo il testo del nuovo comunicato, firmato ufficio stampa Legabasket, che smentisce quello di ieri della Fip.

La Lega Società di Pallacanestro Serie A, con riferimento alla istanza di deposito da parte della Pallacanestro Cantù S.p.A. del contratto del Sig. Nicola Brienza in qualità di Capo Allenatore pervenuta in data odierna alle ore 10:36, rilevato che al momento sussistono in capo alla società situazioni rilevanti ai sensi dell’art. 4.3 lett. a) e c) della Normativa sui Parametri Economici e Finanziari di Lega, comunica che il deposito del contratto del Sig. Nicola Brienza è inibito ai sensi della normativa predetta ed è stato pertanto rifiutato. La Lega informerà la FIP e i competenti Organi Federali affinché tengano conto di quanto sopra nell’ambito delle prossime gare della Pallacanestro Cantù“.